Process Mapping e Process Modeling: considerazioni

Di processi si parla da tempo, così come da tempo, al tema dei processi (Business Process Management, Process Management,...), è associato il tema della modellizzazione e/o mappatura dei processi. Senza avere l'ambizione di essere esaustivo, in questo post, condivido alcune considerazione sulla mappatura, o meglio modelizzazione, dei processi.

Per prima cosa, che cosa è, o cosa deve essere un modello? Si può rispondere, in linea generale, che un modello serve per riproporre le proprietà "emergenti" del sistema o della situazione reale. In altre, semplici, parole, un modello è una rappresentazione della realtà.

Applichiamo questo concetto al Process Modeling.

Sfatiamo subito un'idea, la modellizzazione dei processi, non è solo il disegno del suo diagramma di flusso. Il flusso di processo, e il diagramma ad esso associato, sono molto importanti, ma non sono tutto.
Un processo va ben al di là del semplice diagramma di flusso, un processo è fatto dalle risorse, persone che utilizzano strumenti, che trasforma materiali e informazioni in ingresso in prodotti e informazioni in uscita. Il tutto, rispettando standard, regole, leggi!

Aziende ricche di dati ma povere di informazioni

Nel numero di aprile de “L’impresa” è stato pubblicato un interessante articolo con questo titolo: “Aziende ricche di dati ma povere di informazioni”.

Nell'articolo, si parla delle diverse iterazioni tra dati, informazioni ed aziende per migliorare la relazione con il cliente; molto interessante, ma di alto livello.

Mi sono chiesto se questo concetto, “Aziende ricche di dati ma povere di informazioni”, potesse valere in altri casi?


Printfriendly